Cerca

mercoledì 3 dicembre 2014

TRUCCHI CONTRO L'INSONNIA

In un precedente post abbiamo parlato dell’importanza di rivolgersi ad uno psicologo per risolvere i disturbi del sonno. Il consiglio rimane comunque valido, perché consente di risolvere il problema in un arco di tempo limitato, mantenendo i risultati nel tempo. Unitamente al percorso psicologico, però, ci sono alcuni piccoli accorgimenti che puoi mettere in pratica per favorire il sonno:

1. USARE LA CAMERA DA LETTO SOLO PER DORMIRE. Utilizzare questa stanza per fare altre attività (es. leggere, mangiare, guardare tv o usare il pc) implica, infatti, un’associazione con lo stare svegli piuttosto che con il sonno

2. ANDARE A LETTO SOLO QUANDO SI HA SONNO E ALZARSI SE NON SI RIESCE A DORMIRE. Spesso, le persone che soffrono d’insonnia si impongono di andare a letto anche se non hanno sonno, ma col tempo questo aumenta lo stato di frustrazione e l’attivazione dei pensieri disturbanti. Pertanto, se dopo 15-20 minuti passati a letto non si riesce ancora a prendere sonno, è meglio recarsi in un’altra stanza per svolgere un’attività tranquilla (leggere, tv, radio…) e tornare a letto solo quando si avvertono i primi segnali legati al sonno (sbadigliare, sfregarsi gli occhi…)

3. ALZARSI SEMPRE ALLA STESSA ORA LA MATTINA. Dopo una notte pressoché insonni risulta difficile alzarsi presto la mattina, ma questo favorisce il ristabilirsi e regolarizzarsi dei ritmi sonno-veglia. Inoltre, in tal modo si contrasta il senso di irregolarità e imprevediblità generalmente associati ai disturbi del sonno.

4. EVITARE CAFFE’, ESERCIZIO FISICO E BAGNO BOLLENTE A POCHE ORE DALL’ADDORMENTAMENTO. I primi due sono fattori attivanti, pertanto ostacolano lo stato di rilassamento usualmente legato al sonno. Il bagno bollente, invece, alza eccessivamente la temperatura corporea e ciò può risultare disturbante rispetto all’addormentamento.

5. ATTENZIONE AD ALIMENTAZIONE E USO ALCOLICI. Mangiare eccessivamente prima di dormire rende pesanti e non favorisce il sonno, ma allo stesso modo il mangiare troppo poco con sè il rischio di risvegli dovuto al senso di fame. Analogamente, bere alcool la sera tardi può causare la necessità di svegliarsi per bene o urinare, disturbando il sonno.
Si tratta di accorgimenti apparentemente banali e che forse avrai letto un milione di volte, ma hai mai provato a metterli davvero in pratica per un sufficiente periodo di tempo?

Si tratta di piccoli accorgimenti.
Se il problema persiste o influisce negativamente sulla tua vita quotidiana, contatta uno specialista!

-Tratto da un articolo pubblicato su www.goccedipsicologia.it- 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...