Cerca

venerdì 27 maggio 2016

Guida alla fame nervosa


Spesso ci ritroviamo a smangiucchiare senza una vera e propria ragione. Non abbiamo fame, ma sentiamo una forte spinta verso il frigorifero. Ecco un'infografica che illustra come funzionanoquesti attacchi di fame nervosa. Il primo passo è quello di distinguerla dalla fame vera, come abbiamo visto qui. Quando capiamo che si tratta proprio di fame nervosa, conviene fare una pausa, uscire dalla cucina e cercare di capire quale emozione l'abbia scatenata (era noia? tristezza? O voglia di un momento di relax, solo per noi?). Possiamo anche mangiare e passarci sopra, ma così facendo non risponderemo al nostro vero bisogno (davvero un biscotto spazza via le lacrime o il senso di vuoto?).

Nel caso in cui non abbiamo proprio voglia di esplorare l'emozione del momento, ma non vogliamo nemmeno cedere alla fame nervosa (con tutti i sensi di colpa che comporta!) possiamo attuare qualche piccolo trucco per non cedere alla tentazione.

Quando gli attacchi di fame nervosa diventano molto frequenti e portano a mangiare grandi quantità di cibo in un breve arco di tempo, il consiglio è quello di rivolgersi a uno psicologo per risolvere il problema.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...