Cerca

martedì 3 maggio 2016

La "gattoterapia" - Dal marketing alle cure antistress


Provate a immaginare… 

La vostra routine quotidiana è ormai in fase più che inoltrata, vi siete lasciati alle spalle gran parte delle attività (lavorative e non) che vi aspettavano e ve ne state trascinando il peso della stanchezza. Non solo. Che stiate rincasando o siate diretti altrove, è assai probabile che la giornata non si sia ancora conclusa e abbiate ancora qualche ora di moto fisico e mentale davanti a voi.


Ebbene, a cosa sareste disposti per avere anche solo pochi minuti di relax, staccare la spina e sciogliere un solo briciolo dello stress che vi affligge?


Un pensiero simile dev’essere certamente balenato tra il vortice di idee dei pubblicitari della media company Soul Pancake, qualche tempo fa artefici di un semplice esperimento condotto in collaborazione con Purina. Unico strumento, una stanza di vetro collocata in un parco di Los Angeles e arredata con cuscini e cuffie, in cui accogliere una serie di ignari passanti in precedenza interrogati sul proprio livello di stress. Il pretesto? Offrire loro qualche istante di tranquillità attraverso una meditazione guidata, in realtà consistente in un’invasione di gattini pronti a giocare e da coccolare.


Ad ogni modo, se come noto i cuccioli sono ormai star indiscusse del marketing virale, la loro capacità di influire positivamente sul nostro benessere psicofisico non è affatto una trovata pubblicitaria. 


Per quanto molti siano gli animali capaci di stabilire una relazione con noi umani, i gatti sembrano senza dubbio quotarsi quali migliori medici a quattro zampe per la nostra salute. Oltre alle contenute dimensioni e alla loro nota flessuosità corporea, essi riescono infatti ad approcciarsi agevolmente al contatto fisico (accoccolandosi magari sulle vostre gambe), trasmettendo una pace e una rilassatezza efficaci nel calmare le tensioni interiori. Ciò non si deve soltanto alle morbide carezze che sanno dare e ricevere, ma altresì al suono delle fusa, riconosciuto da svariate ricerche scientifiche come un potente antistress, in grado di allentare la pressione arteriosa e portare benefici nel possibile insorgere di patologie cardiache.


Ecco così che, negli ultimi anni, sempre più luoghi di lavoro e di svago hanno aperto le porte alla cosiddetta "gattoterapia". Se ovviamente, le forme più persistenti richiedono ben altri metodi di intervento, essa può ottenere efficaci risultati nel caso di stress temporaneo acuto, provocato ad esempio da esami o scadenze ravvicinate, grazie all’effetto distraente e al contempo calmante.


Le alternative per rilassarsi con questi piccoli felini aumentano così di giorno in giorno. Se in diverse città del mondo (tra cui anche Torino, Roma e Milano) spopolano i Cat Cafè, ovvero bar popolati da gatti, in alcuni centri è possibile sperimentare l’ibrido tra meditazione e pet therapy ribattezzato Cat Yoga, mentre numerosi università e college del Regno Unito hanno messo a disposizione delle vere e proprie Cat Rooms per aiutare gli studenti ad affrontare le dure sessioni d’esame al simbolico prezzo di £1, naturalmente destinato in beneficienza. Più recente è infine l’idea di un centro governativo nel New Mexico di inaugurare un servizio di adozione felina a lavoratori stressati e alla ricerca di qualche sessione di pet therapy.


Nell’attesa di scoprire iniziative simili qui in Italia, potete gustarvi il video Kitten Therapy: The Prescription for Stress. Tre minuti di relax sono assicurati!


Visti i provati risultati positivi… perché non provare?! 

                           video
                            Traduzione italiana a cura di Io Non Mi Stresso 
                                        Per la versione originale: https://www.youtube.com/watch?v=35T8wtmTbVg


Fonti: http://www.telegraph.co.uk/lifestyle/pets/11680399/Need-to-de-stress-How-about-some-kitty-therapy.html
            http://www.gattiledicecina.it/gattoterapia.html
            http://www.greenstyle.it/le-fusa-del-gatto-fanno-bene-alla-salute-47985.html


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...